Una buona base per un buon personaggio

uomo di vetro

Ciao a tutti.

Tempi un po’ frenetici quest’autunno, ma ora tutto si è assestato e i ritmi non sono frenetici ma… natalizi!!!

Quindi possiamo riprendere le nostre chiacchierate e il nostro pensare alla scrittura.

Scrivere significa necessariamente trovare un protagonista della storia.

Possiamo essere noi stessi o possiamo ispirarci ad altri. Possiamo scegliere come protagonista un oggetto o un animale.

Tutto può esserci d’ispirazione. L’importante è che la nostra scelta non venga mai tradita.

In che senso?

Chiarificatore ai massimi livelli il brano di Gianni Rodari: L’omino di vetro (tratto da Grammatica della fantasia. Introduzione all’arte di inventare storie. Einaudi ragazzi).

Dato un personaggio, reale (come la Befana o Pollicino) o immaginario (come l’uomo di vetro, per dire il primo che mi viene in mente) le sue avventure potranno essere logicamente dedotte dalle sue caratteristiche. «Logicamente» qui è detto in rapporto a una logica fantastica o a una logica -logica? Non saprei. Forse a tutt’e due.

Sia per l’appunto, un uomo di vetro. Egli dovrà agire, muoversi, contrarre relazioni, subire incidenti, provocare eventi solo obbedendo alla natura della materia di cui lo immaginiamo fatto.

L’analisi di questa materia ci offrirà la regola del personaggio.

Il vetro è trasparente. L’uomo di vetro è trasparente. Gli si leggono i pensieri in testa. Non ha bisogno di parlare per comunicare. Non può dire bugie, perché si vedrebbero immediatamente, a meno che egli non porti il cappello. Brutto giorno, nel paese degli uomini di vetro, quello in cui viene lanciata la moda del cappello, cioè la mosa di nascondere i pensieri.

Il vetro è fragile. La casa dell’uomo di vetro dovrà dunque essere tutta imbottita. I marciapiedi saranno tappezzati di materassi. Vietata la stretta di mano (!). Proibiti i lavori pesanti. Il vero medico del paese è il vetraio.

Il vetro può essere colorato. È lavabile. Eccetera. Nella mia enciclopedia, al vetro sono dedicate quattro grandi pagine, e quasi ad ogni riga s’incontra una parola che potrebbe acquistare il suo significato nella storia degli uomini di vetro. Sta lì, nero su bianco, accanto a ogni sorta di notizie chimiche, fisiche, industriali, storiche, merceologiche, e non lo sa: ma in una fiaba il suo posto è assicurato […]

Non fatevi fuorviare dal fatto che il libro sia nella collana ragazzi!!!

È un testo molto utile per tutti coloro che vogliono scrivere, a qualunque età.

Vi è tutto chiaro? Domande?

Annunci

4.15.16_Educator-Tips_Energizers_Image

Venerdì 27 ottobre 2017 dalle 17 alle 20, la prima lezione del Laboratorio avanzato di Scrittura narrativa Immaginare e scrivere!!!

Il vero ritrovarsi tra vecchi amici che amano conversare di letteratura e sperimentare nuove categorie espressive!

Abbiamo fatto un buon cammino tra le narrazioni paradossali e le storie fatte di niente!

Scoperto mondi, indagato realtà differenti e autori importanti.

Abbiamo letto le nostre storie!

E abbiamo notato di quanto ognuno è migliorato. Di quanto ognuno è cresciuto. Pomeriggio sereno e positivo!

Alla fine di questo mese di ottobre, quindi, la nota positiva è che i corsi sono in piedi. Tutti e tre.

Ringrazio ogni persona che si è interessata e ogni persona che ha partecipato e quelle che vorranno partecipare anche ai prossimi incontri!

Sono felice e riconoscente per questo buon risultato!

Da novembre Se scrivo, sono riprende, quindi, la sua programmazione naturale e normale: consigli per la scrittura, per la lettura e magari, qualche racconto qua e là.

Ricordo a tutti che se volete, potete inviarmi un vostro testo: lo valuteremo assieme e, sempre se vi va, lo possiamo pubblicare nell’apposita rubrica.

Alla prossima!

La presentazione di Immaginare e scrivere del 13 ottobre!

 

Ed eccoci!!!

Venerdì 13 ottobre 2017 s’è tenuta la presentazione anche per il laboratorio avanzato di scrittura narrativa ‘Immaginare e scrivere’.

E stato gradevolissimo ritrovarsi tra vecchi amici per ricominciare il cammino terminato a maggio!

Belle persone che riescono a formare un ottimo gruppo, davvero! Che ha inglobato senza sforzo i nuovi arrivati e li ha messi a proprio agio!

Bel pomeriggio assieme. Molto gratificante e stimolate.

E li ho messi subito al lavoro facendoli scrivere un bel racconto!!!

Percorreremo assieme ancora un po’ di strada nello scrivere e ne sono felice!

 

Ricordo a tutti che il laboratorio inizia ufficialmente con la prima lezione 

il giorno 27 ottobre orario 5 p.m. – 20 p.m. – Chiunque può partecipare.

Per info vedi qui oppure qui

 

Ricordo inoltre che si può partecipare al laboratorio

base di scrittura L’Alchimia dello scrivere

 

Per orari e info vedi qui o qui oppure scrivi a gemmapiccin@gmail.com

La presentazione dell’Alchimia dello scrivere di ieri!

Bell’incontrarsi ieri pomeriggio alla presentazione del laboratorio base di scrittura narrativa L’alchimia dello scrivere!

Dopo il saluto della presidentessa di Far Filò, Luisa de Marchi, abbiamo passato un pomeriggio a scambiarci idee e sperimentare.

Abbiamo ‘giocato’ con le carte magiche , quelle che stimolano e stuzzicano la creatività, e abbiamo confrontato storie.

Continua a leggere

Immaginare e scrivere

Inizia l’autunno e troviamo di nuovo gli amici!

Dopo un’estate di lavoro, ecco i nuovi percorsi pensati per voi in collaborazione con l’Associazione Far Filò, la Biblioteca di Rubano e, quest’anno, anche con il patrocinio del Comune di Rubano!

Abbiamo realizzato due percorsi. Il laboratorio base per persone che non hanno mai seguito un corso di scrittura ed il percorso Avanzato, per voi che ci avete seguito nella prima edizione del corso! Per voi che sapete già come lavoriamo assieme, ma aperto anche a tutte le persone che hanno già frequentato altri corsi di scrittura e vogliono approcciarla nuovamente da un punto di vista differente.

Per noi è molto importante il lavoro di gruppo, l’essere scrittore del proprio testo, ma anche editor del lavoro degli altri. Per noi è importante lavorare assieme per migliorare la nostra produzione sia in qualità ma anche in quantità!

Abbiamo pensato d’introdurre alcune novità, per esempio: spiegazioni iniziali delle varie tematiche più corte, in pratica un ripasso, per dare molto più spazio alla scrittura in aula, alla scrittura assieme.

Ma non vi anticipo di più!

Ci troveremo, come al solito, una volta ogni 15 giorni sempre di venerdì pomeriggio dalle 17 alle 20 alla Biblioteca di Via Po 16 a Rubano.

La presentazione gratuita del corso si terrà Venerdì 13 alle ore 18.30 in Biblioteca.

Vi fornirò tutte le informazioni che vorrete e faremo anche un po’ di pratica.

Per informazioni potete chiamarmi al 338-932.84.52 o scrivermi a gemmapiccin@gmail.com

Sono veramente felice di potervi fare questa nuova proposta!

Vi aspetto!

 

L’alchimia dello scrivere

 

Ecco l’autunno, pieno di frutti e carico di opportunità!

Dopo un’estate di lavoro, ecco i nuovi percorsi pensati per voi in collaborazione con l’Associazione Far Filò, la Biblioteca di Rubano e, quest’anno, anche con il patrocinio del Comune di Rubano!

Abbiamo realizzato due percorsi. Il laboratorio base per persone che non hanno mai seguito un corso di scrittura e desiderano far scivolare fuori dal cassetto quel libro che hanno in parte scritto, ma non ancora concluso; oppure per persone che desiderano perfezionare la propria capacità di scrittura per trovasi meglio anche al lavoro; oppure per persone che vogliono scoprire alcune tecniche che gli scrittori utilizzano per realizzare le loro opere. O per persone che, semplicemente, amano scrivere storie e raccontare vite e vogliono scoprire regole e trucchi del mestiere per farlo meglio!

Ci troveremo una volta ogni 15 giorni sempre di venerdì pomeriggio dalle 17 alle 20 alla Biblioteca di Via Po 16 a Rubano.

La presentazione gratuita del corso si terrà Venerdì 13 alle ore 17 in Biblioteca.

Vi fornirò tutte le informazioni che vorrete e faremo anche un po’ di pratica.

Per informazioni potete chiamarmi al 338-932.84.52 o scrivermi a gemmapiccin@gmail.com

Sono veramente felice di potervi  fare questa proposta!

Immaginazione per la scrittura

different-nationalities-1743395_960_720

Abbiamo iniziato questo giro nella scrittura evidenziando due aspetti di questo strumento (ma ce ne sono anche altri – ne parleremo). Si può:

  • scrivere per un pubblico, o meglio, per farsi leggere (il che non implica necessariamente il fatto di voler diventare famosi! O di riuscire a farlo!)

  • scrivere per sé e di sé. Per conoscere meglio se stessi, ma anche per far uscire qualcosa di impellente, che ci nasce dentro e che, se trattenuto, potrebbe provocare qualche danno.

Continua a leggere

Le parole che ti vengono in mente

albero-parole

Allora? Provato? Così difficile scrivere 5 frasi al giorno?

Sono certa che per nessuno è stato difficile.

E sono certa che con un po’ di costanza riuscirete ad ottenere gratificazioni da questo journaling quotidiano

Continueremo a parlarne.

La settimana scorsa abbiamo introdotto un argomento: l’importanza delle parole. Quelle che scriviamo, quelle che pronunciamo, quelle che pensiamo.

Continua a leggere