M’abbracci?

abbraccio all'albero

Correva a perdifiato nel bosco, respirando corto e breve. Fuori forma, faceva fatica.
Solo quand’era piccola aveva corso così, nel bosco fitto, piangendo per un dolore che sentiva insopportabile.
A quarantacinque anni non aveva più l’energia dei sei. All’epoca avrebbe anche potuto gridare, correndo. Come le era capitato quando le avevano rubato la bicicletta. Si era sentita così impotente di fronte a quell’ingiustizia! Continua a leggere