Le lacrime degli eroi – Matteo Nucci

lacrime e roi

Appena lo videro arrivare, il mormorio si esaurì e un silenzio innaturale calò sul Ceramico. Alcuni ebbero la stesa impressione provata l’anno prima, durante la famosa eclissi di sole. Come se la vita animale si fosse improvvisamente spenta. Ma sulla Porta Sacra e sul Dipylon, il cielo era terso; tra le stradine del quartiere dei vasai, il fiume Eridano continuava a scorrere lento; e l’aria frizzante dell’Imetto s’infilava tra le case accompagnando la brezza del nord. Tutto era come ogni giorno per gli Ateniesi in quella mattina di fine inverno.

Incipit di Le lacrime degli eroi
Matteo Nucci

In questo libro uscito nel 2013, Matteo Nucci propone una riuscita contaminazione di generi: saggio e romanzo. Racconta di eroi che traggono forza delle proprie lacrime, che riescono a trasformarsi in entità imbattibili grazie ad esse, perché dalle lacrime traggono il coraggio.
M’ha affascinato l’intrigante storia romanzata, ma anche il saggio e la filosofia.
Da leggere per comprendere come ogni personaggio può diventare protagonista di un romanzo.